Slot spesa Esselunga a casa solo fino al 10 aprile: dopo Pasqua non più gratuita?

Ci sono delle corpose novità per la spesa Esselunga a casa e purtroppo per nulla positive per i cittadini italiani che si affidano al seervizio in questo momento di emergenza in cui gli spostamenti devono anche essere ridotti al minimo indispensabile. Alla nostra redazione sono giunti più segnalazioni di trovare slot liberi per la consegna dei prodotti e dal sito della catena apprendiamo pure che, dopo Pasqua, cambieranno delle cose proprio per le spese di consegna anche per i più anziani.

Si procede con ordine, dalle testimonianze giunte in redazione dopo l’articolo relativo ai problemi con la spesa online Esselunga. Restano attuali, anche oggi 1 aprile, le tante difficoltà dei consumatori nel trovare slot liberi per ricevere la spesa Esselunga a casa. Nonostante molteplici tentativi anche in più momenti della giornata, c’è da dire che prenotare una consegna è diventata una vera impresa. Tanto più, anche volendo tentare di scegliere un proprio slot anche fra svariati giorni, la possibilità è pure del tutto preclusa. In effetti, non ci sono date in calendario disponibili dopo il 10 aprile.

Il fatto che non si possa scegliere nuove consegne successive al 10 aprile, è forse spiegato dal fatto che il weekend dell’11 e 12 aprile è quello di Pasqua con successiva chiusura anche del giorno 13 aprile, ossia della Pasquetta. Nuovi slot dovrebbero essere dunque messi a disposizione in un secondo momento.

Altro dettaglio sul servizio di spesa Esselunga a casa e che no piacerà a molti è quello relativo ai costi di consegna dei prodotti proprio presso le abitazioni. Come si legge tra le FAQ del sito della catena, non è previsto alcun costo aggiuntivo sulla consegna appunto fino al prossimo 12 aprile. Per il periodo successivo, purtroppo, non ci sono indicazioni. Certo, visto il perdurare dell’emergenza l’ideale sarebbe mantenere i costi azzerati a tutele delle persone più anziane.

Fonte: optimagazine.com

Check Also

Esselunga Genova, dopo 36 anni ci siamo!

Esselunga vince la guerra. Il primo progetto di Caprotti risale al 1984: tante bocciature e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.