Esselunga salva il cuore: un defibrillatore in ogni negozio della catena

Da Milano a tutti gli altri negozi di Esselunga: in un mese tutti i supermercati saranno dotati di un defibrillatore per la sicure del cuore di clienti e personale, in collaborazione con Areu.

In un mese tutti i supermercati della catena Esselunga saranno dotati di un defibrillatore per mettere al sicuro il cuore dei clienti e di chi lavora per il marchio. Lo ha reso noto la società lanciando il progetto “Cardioprotetti in Esselunga” che ha intenzione di formare all’utilizzo della macchina salva-cuore mille persone.
[amazon_link asins=’B01KVO1I7S,B00CLC7XN2,B01MT54RFU,B078WL6Z4Q,B00440D8A6′ template=’ProductCarousel’ store=’esselungafanpage-21′ marketplace=’IT’ link_id=’41afe550-8247-4809-9cef-7cb11ebcff00′]

“In Italia ogni anno una persona ogni 1.000 abitanti viene colpita da arresto cardiaco e le tempistiche di intervento sono fondamentali. Non solo è importante intervenire nei primi 10 minuti dal manifestarsi dei sintomi, ma si stima che ogni minuto perso riduca del 10% la possibilità di superare l’infarto” ricorda la società fondata da Bernardo Caprotti che ha lavorato in collaborazione con Areu, l’Azienda regionale emergenza urgenza della Regione Lombardia. I defibrillatori semiautomatici esterni – che il territorio monzese conosce bene grazie al lavoro di Brianza per il cuore- sono anche dotati di piastre pediatriche. “Sono stati formati 1.000 dipendenti, circa 500 solo in Lombardia, e in ogni negozio sarà presente personale adeguatamente addestrato al pronto intervento”.

I defibrillatori saranno collegati a “Where ARE U”, l’app per l’emergenza collegata alle centrali uniche di risposta del Nue 112 (numero unico di emergenza europeo), a cui richiedere l’intervento di carabinieri, polizia, vigili del fuoco e soccorso sanitario: l’app, in caso di emergenza, permette di chiamare il 112 inviando la propria posizione.

“Nei negozi, in collaborazione con Areu, verranno organizzate alcune giornate di informazione con operatori del 112 che saranno a disposizione dei clienti per distribuire materiale divulgativo e rispondere a dubbi e domande”.

Fonte: www.ilcittadinomb.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.